» Storia della Causa

Storia della Causa

I Processi di Canonizzazione di Francesco e di Giacinta Marto furono introdotti nel 1952 dal Vescovo di Leiria, Mons. José Alves Correia da Silva. Il Canonico João Pereira Venâncio fu allora nominato Postulatore e diede inizio ai due Processi.

Il 30 aprile del 1952 avvenne la prima sessione dei Processi diocesani per l’inchiesta sulle virtù dei Pastorelli, che si conclusero il 2 luglio 1979 e il 3 agosto 1979, rispettivamente per Giacinta e Francesco.

Nel frattempo, il Canonico João Pereira Venâncio fu nominato Vescovo nel 1954 e nel 1958 prese possesso della Diocesi di Leiria. Nel 1960 nominò padre Luigi Kondor, SVD, Postulatore della Cause dei due Pastorelli, incarico che il sacerdote ungherese svolse fino al 2009, anno della sua morte.

Nel 1979 i Processi furono consegnati a Roma e, in quello stesso anno, padre Paolo Molinari S.I. fu nominato Postulatore in urbe e padre Luigi Kondor SVD, Postulatore extra urbem. Dopo un lungo dibattito sulla possibilità che la spiritualità di un bambino raggiungesse la maturità della fede – fino ad allora infatti erano stati canonizzati solo bambini cristiani martiri – la Congregazione delle Cause dei Santi emise un parere sull’«idoneità degli adolescenti all’esercizio eroico delle virtù e del martirio» nel quale si mostrava favorevole alla possibilità di canonizzare dei bambini in età dell’uso della ragione.

Con questo parare favorevole, le Positio sulle virtù di Francesco e Giacinta furono redatte e presentate alla Congregazione delle Cause dei Santi nel 1988. Il 13 maggio 1989, Papa Giovanni Paolo II decretò solennemente l’eroicità delle virtù dei Servi di Dio Francesco e Giacinta Marto, concedendogli il titolo di Venerabili.

Il 22 giugno 1999 è stato approvato un miracolo di guarigione per intercessione di Francesco e Giacinta, che ha aperto la strada alla Beatificazione di entrambi, attraverso un unico processo. Il 13 maggio 2000, anno Giubilare, Papa Giovanni Paolo II beatificò a Fatima Francesco e Giacinta. La storia della Chiesa ha così testimoniato, per la prima volta, la beatificazione di bambini non martiri così piccoli (Giacinta è morta a 9 anni e suo fratello a 10).

Il 1 novembre 2009 è stata nominata Postulatrice extra urbem Suor Angela de Fatima Coelho, ASM. Il 22 giugno 2012 è stata nominata Postulatrice in urbe. Il lavoro della Causa continua, nella speranza di un nuovo miracolo che conduca alla canonizzazione di Francesco e Giacinta.